Anime Antiche

Anime Antiche
nuovo romanzo ordinabile sul sito Edizioni Convalle e su Amazon

martedì 14 luglio 2020

Numero 343 - Per la Rubrica "Parlo di me": Floriana Naso - 14 Luglio 2020




Mi chiamo Floriana, sono nata un pomeriggio di dicembre di 43 anni fa. Sono moglie e mamma di due bambini.
Sono estroversa, dinamica. Amo il mare e stare all’aria aperta. Mi piace fare lunghe passeggiate meditabonde. I pensieri vagano in continuazione e reclamano pace. Adoro anche il teatro, la musica, il cinema, lo sport e naturalmente la lettura! Leggo tantissimo e di qualunque argomento. Credo sia nata così la mia passione per la scrittura.
Il primo paragrafo, di quello che poi sarebbe diventato il mio romanzo d’esordio, lo scrissi un pomeriggio di febbraio del 2016. Nacque tutto da un’ispirazione improvvisa.
Ecco, l’ispirazione è fondamentale per me, non posso scrivere se non sono motivata. Ciò che scrivo deve emozionarmi e divertirmi, altrimenti mi blocco. Cerco la storia giusta da raccontare, quindi aspetto che giunga, magari da una mia esperienza di vita o da quella di altri, o da fatti di cronaca o magari da un sogno… L’importante è che mi convinca pienamente.
Il mio percorso letterario nasce con 700 Giorni, la mia prima pubblicazione, poi prosegue con svariati racconti e altri due romanzi. L’ultimo si intitola Chiudo gli occhi, pubblicato da  Edizioni Convalle.


Scrivo di tutto, perché sono esploratrice per natura, ma mi piace molto il thriller, anche se non è un genere facile da scrivere. Lo amo perché io stessa sono labirintica, e il thriller mi fornisce tutti gli spunti per dare sfogo al mio ingegno.
Mi stufo generalmente di tutto in poco tempo, quindi ho bisogno di stimoli. Mi affascinano nuove culture, nuovi sapori, nuove avventure! Sono attirata da tutto ciò che non conosco, l’ignoto è fonte di conoscenza e quindi anche di scrittura.
Le sfide mi accendono: da qui nasce la mia passione per i contest, ai quali spesso partecipo e da cui ho avuto molte soddisfazioni.
La scrittura è stata per me anche autoanalisi, è uno strumento per ritrovarsi e le sarò sempre riconoscente per avermi traghettata fuori da un periodo complicato della mia vita.
Non amo fare progetti a lungo termine, preferisco lasciarmi cullare dall’imprevedibilità.
Cosa scriverò domani non lo so… Ora so solo che vi ringrazio per avermi letta. Un grande abbraccio, stay tuned!

Floriana Naso


E ora la parola all'editrice...

Conobbi Floriana in un'occasione molto carina, la presentazione a Rivoli di un'opera di un mio caro autore dove lei arrivò coi suoi bambini, trattandosi di un evento rivolti ai piccoli. Fu l'inizio del nostro conversare in ambito letterario.


Successivamente partecipò al premio letterario "Dentro l'amore", arrivando in finale, e lì ci rivedemmo ancora.


Nel frattempo lessi la sua opera prima "700 giorni" dove potei constatare di come la sua penna fosse interessante.

Dopo tanta acqua passata sotto ai ponti, come si suol dire, un giorno Floriana mi ha proposto il romanzo "Chiudo gli occhi". Com'è andata a finire lo potete intuire, visto che l'ho pubblicato! :-D
Un romanzo che ho definito dai tratti hitchcockiani. Come le spiegai, e dissi anche a voi, lettori che seguite le mie dirette fb, alcune atmosfere del libro mi avevano prepotentemente riportato alla mente quelle dei film del grande regista; come non ricordare la famosa scena di Notorius, la tensione mentre Cary Grant scende dalla scalinata con in braccio una Ingrid Bergman sofferente? Ecco, stessa sensazione. Si legge e si teme per l'incolumità della protagonista, fino alla fine.
Ho apprezzato molto, e lei lo sa, la parte del thriller vero e proprio, creato ad arte, non trascurando l'aspetto psicologico dei personaggi.
Insomma, una penna promettente che ha sicuramente tanta voglia di esprimersi e sperimentare, come ha scritto nella sua presentazione.


Alla prossima
dalla vostra
Stefania Convalle

Nessun commento:

Posta un commento