Il silenzio addosso

Il silenzio addosso
nuovo romanzo ordinabile sul sito Edizioni Convalle e su Amazon

sabato 13 giugno 2015

Numero 219 - La magia di Carola Nadal - 13 Giugno 2015


La cosa è nata così: Francesca mi ha invitata ad una serata presso un locale a Bergamo, il Pdf, alternativo quanto basta per creare un'atmosfera muy fascinosa... a partire dalle assi di legno del pavimento, "vissuto" come i ballerini che l'hanno calpestato durante tanghi appassionati.

Ma non divaghiamo.

Francesca  mi dice che ci sarà ospite una cantante: 
Carola Nadal.

Non la conosco, ma quando inizia la sua performance è colpo di fulmine tra me e la sua voce: calda, sensuale, sicura... 


Mi gusto lo spettacolo seduta a un tavolo, sorseggio il mio cocktail e mi dimentico che non amo un granché frequentare le milonghe perché, alla fine, nell'intimo prevale sempre il mio essere scrittrice solitaria; 
ma lei riesce a catturarmi col suo carisma, e non guardo più l'orologio, ascolto le canzoni, mi godo le sue introduzioni con quell'accento argentino che fa parte di lei, e ammiro una personalità davvero magnetica: il palco le appartiene!
Riesce a farmi apprezzare brani di un genere di tango che non prediligo, essendo io più vicina al tango nuevo, ma strofa dopo strofa, è capace di farmi scoprire la bellezza di alcuni passaggi che fino a qualche giorno prima mi facevano dormire;-) 
Fino all'apoteosi, una versione jazzata di un brano di Gardel!


Che dire, poi, quando scende tra i tangueri e canta in mezzo a loro e lo fa con un'intensità da vera artista dalla testa ai piedi...

Alla fine Francesca il regalo l'ha fatto a me invitandomi a questa serata magica e un po' mi dispiace per chi l'ha perduta, perché sono gocce d'arte preziose come un elisir di lunga vita.

Ovviamente nella mia testa è partito subito il viaggio di una collaborazione: chissà, una delle mie puntate di Poe-tango insieme a Carola?

E vi dirò, mi sembra la perfetta interprete ideale per il mio romanzo "Una Calda Tazza Di Caffè Americano": sembra la mia protagonista, a partire dalla sua fisicità, e poi artista, balla il tango, occhi intensi... Devo chiederglielo;-) 
Registi: proponetevi!

Bando ai voli pindarici,ma poi chissà... godetevi questo video!

Alla prossima!
La vostra
Stefania Convalle



martedì 9 giugno 2015

Numero 218 - Finale Premio Letterario "Dentro l'amore" , prima edizione 2015 - 9 Giugno 2015


Il Premio Letterario "Dentro l'amore", edizione number one,  si è concluso il 23 Maggio 2015 con una serata finale col botto;-)

Diciamolo: non è stato facile da organizzare, specialmente coordinare tutto e tutti fino alla fine dell'impresa che mi ha vista piuttosto dimagrita;-) colpa dello stress e dell'adrenalina? ;-)

A parte gli scherzi, è stata una grande soddisfazione vedere la sala gremita, 150 persone arrivate da ogni dove, dalla Calabria, passando dalla Sardegna, fino al Piemonte e al Veneto!

Che dire del lavoro in sinergia con gli attori che hanno interpretato i testi finalisti, la compagnia teatrale de Gli Artivori, e quello coi ballerini di tango argentino, Renata Vismara, Giorgio Monzani Giuseppe Murru,  che hanno dato l'anima nelle prove e non solo!




I musicisti Nick Di Cuonzo e Lorenzo al sax... Hanno incantato la platea.



Il lavoro dei giurati che mi ha accompagnato in questi mesi, da quando il bando è stato lanciato e sono arrivati i primi elaborati, fino alla serata finale, quando la votazione  in sala, un po' come a Sanremo;-), ha decretato i vincitori del Premio.
Una giuria instancabile ed entusiasta. Seria e imparziale. 


Ma vediamo chi è salito sul podio!

Per la categoria POESIA

1° Classificato
Umberto Crocetti
"Campi"

2° Classificato
Giovanna Agata Lucenti
"A mia madre"

3° Classificato
Francesca Calioni Bembo
"Al cimitero di Ravenna"

Per la categoria RACCONTI

1° Classificato
Cinzia Zerba
"Stella Novella"

2° Classificato
Angela Veneroni
"Una vita per due ali"

3° Classificato
Mirea Palchetti
"L'effimero amor terreno"

Complimenti a tutti! Ma anche agli altri finalisti che hanno partecipato alla serata essendosi qualificati tra i primi dieci.
Vogliamo conoscerli?

Abbiamo avuto il piacere di avere con noi, alcuni virtualmente, anche Marilena Mascarello, Michele Fierro, Guido Ranieri Da Re, Ivana Menegardo, Lidia Pastorini, Loredana Preda, Giovenale Nino Sassi, Silvia Ghigi, Teresa Pennone, Gabriella Caporaso, Patrizia Acerboni.

Complimenti doppi a Marilena Mascarello, Michele Fierro e Lidia Pastorini che sono andati in finale in entrambe le categorie, impresa davvero non così facile!

Ma abbiamo avuto anche delle menzioni speciali che sono andate a:

Antonella Diamanti, Silvia Capecchi e una simpatica "nonnina" del Centro America, con le loro poesie!
E una menzione speciale anche alla giovanissima Ilaria Madonna per la sezione racconti.

Ma le premiazioni hanno visto anche i due preferiti dal pubblico che ha votato in sala la sera della finale (ve l'ho detto, come a Sanremo!) che ha visto piazzarsi in testa Marilena Mascarello con la sua poesia e Angela Veneroni con il suo racconto.

Beh, è stata davvero una serata piena di emozioni!

Quasi mi sorprendevo nel vedere concretizzate delle semplici idee che avevo avuto mesi prima e che partendo da me, perché alla fine...chi fa da sé, fa per tre;-), ho realizzato circondandomi di persone in gamba.
Credo proprio che dobbiamo essere tutti fieri di quello che abbiamo miracolosamente realizzato senza chiedere neppur 1 euro ai tanti concorrenti!

Forse è davvero così che si dimostra l'amore per la poesia e per la narrativa? Permettendo a chiunque di partecipare ad un premio letterario?

Che dire, poi, della magica Eleonora Lo Nigro, mia amatissima editrice, che ha realizzato per questo premio una graziosa antologia (Rapsodia Edizioni) dove, chi vorrà, potrà andare a leggere i testi finalisti e quelli relativi alle menzioni speciali, il tutto introdotto da una prefazione coinvolgente di Emma Barberis, versatile poetessa.

Insomma, una magica esperienza che rimarrà sempre nel cuore di tutti, come i sorrisi dei finalisti, la gioia dei vincitori, l'emozione di tutti! Momenti che, al mondo d'oggi, credo siano davvero preziosi.

Nei momenti di difficoltà, quando i contrattempi riempivano le mie giornate, è capitato che mi chiedessi se valesse la pena darsi tanto da fare! Ma la risposta è arrivata dritta e chiara la sera del 23: sì, ne valeva la pena, perché l'energia della poesia, delle parole che raccontano, del tango argentino, della voglia di stare insieme in un unico abbraccio artistico, aveva avuto la meglio su qualsiasi nota stonata dei giorni precedenti!


Chiudo così, con i sorrisi di questa foto che mi vedono tra la madrina del premio, la modella Rebecca Martinez, e la giornalista Anna Quartiroli per Brianza Tv, che trasmette la serenità di quella serata!

E ora al lavoro per la prossima edizione! 
Sto già pensando a qualche piccola/grande novità all'interno del Premio, sarà tutto scritto nel bando che verrà lanciato verso la fine di Agosto: tenetevi pronti! Cominciate a prendere carta e penna per scrivere la vostra poesia e il vostro racconto, perché potrete essere proprio voi i protagonisti della seconda edizione del premio letterario "Dentro l'amore" e non a caso si chiama così, perché nasce e si sviluppa sotto l'ala di questo sentimento, l'Amore universale, che fa girare il mondo:-)



E poi, scusate se è poco;-), quella serata ha visto anche il battesimo del mio nuovo nato, "Una Calda Tazza Di Caffè Americano"  (Romanzo - Rapsodia Edizioni), ma di questo vi racconterò nella prossima puntata:-)


Grazie a tutti dalla vostra
Stefania Convalle

domenica 7 giugno 2015

Numero 217 - Intervista di Roberta Volpi alla sottoscritta;-) - 7 Giugno 2015


Vi presento l'intervista di Roberta Volpi, Editor, che ha curato la parte dell'Ufficio Stampa all'uscita del mio ultimo romanzo:-)
Buona lettura!
Com’è nata l’idea di questo libro?
Ero alla ricerca della “buena onda” per il nuovo libro che stavo per iniziare e per gioco ho cominciato a seguire un suggerimento  e cioè quello di scrivere per alcuni minuti al giorno, a ruota libera, senza fermarmi, qualsiasi cosa mi venisse in mente. Ho iniziato e mi sono appassionata a questo metodo che dava risultati sorprendenti facendo prendere forma sul foglio bianco  pensieri che stavano diventando una storia avvincente e intrigante.
Ha tratto ispirazione da qualcuno in particolare durante il percorso della stesura?
Nei mie libri, nelle storie che racconto, prendo spunto da ciò che provo e vivo, da quello che osservo nella vita di tutti giorni nel mondo che mi circonda e da mie riflessioni intime e solitarie. Mi piace giocare coi miei pensieri cercandone l’universalità per raggiungere uno stato di empatia coi lettori.
Il suo percorso di scrittrice nasce con questo libro o ha scritto altro in passato?
Questa, per me, è la quarta pubblicazione. Ho esordito con un romanzo, per poi percorrere le strade dei racconti e della poesia; ora torno alle origini, arricchita, però, dall’esperienza delle varie forme che può prendere la parola.
Di cosa tratta l’opera nello specifico e quali sono le caratteristiche per cui il lettore, dal suo punto di vista, dovrebbe restarne affascinato? Quali gli elementi cui ha dato maggiore rilevanza durante la stesura?
“Una Calda Tazza Di Caffè Americano” è una storia nella quale chiunque, uomo o donna, può perdersi poiché abbraccia tematiche presenti nella vita di ognuno, quali l’amore, l’amicizia, le paure, la vita stessa, la morte, i sogni, e tutta la gamma delle emozioni che attraversano l’esistenza di chiunque.
La forma che ho scelto, quella di conversare con il lettore, credo sia un modo per creare un dialogo intimo e stretto con chiunque deciderà di lasciarsi andare a questa lettura, magari con una bella tazza di caffè lungo accanto!
Qual è il messaggio che voleva trasmettere attraverso la pubblicazione? Ci spieghi perché questa storia è arrivata a lei in modo così forte da pretendere di essere scritta.
Il messaggio, se vogliamo usare questa parola importante e di grande responsabilità, è sempre legato al sentimento dell’amore, amore inteso come universale, sentimento presente nella vita di ogni persona al mondo, nel bene e nel male, coi suoi risvolti felici e dolorosi, inquieti e di serenità… L’amore è la cosa più bella al mondo, ma anche la più misteriosa.
La storia è passata attraverso il mio cuore e le mie dita, per poggiarsi su una tastiera e poi su una pagina bianca, a tratti come se “qualcuno” volesse che io scrivessi “certe cose”, ma non voglio svelare di più!
Ci racconti di come si è trovata con lo staff editoriale che ha accettato di investire sul suo progetto. È soddisfatta dalla sua politica di promozione?
Grazie per  questa domanda che mi dà la possibilità di dire due parole sul mondo dell’editoria, giungla dentro la quale è facile cadere preda di falsi professionisti che fanno leva sull’Ego di tutti coloro che scrivono proponendo pubblicazioni a pagamento, decretando così  la morte del talento.
È difficile trovare l’editore giusto, onesto, che sia davvero tale e che investa sull’autore. Nella mia carriera artistica ho sempre rifiutato, a prescindere, proposte editoriali a pagamento perché mi sembravano contro ogni logica, ma nonostante questo non ho trovato grandi professionisti e quindi, una volta terminato quest’ultimo romanzo, sono ripartita alla ricerca dello staff giusto per me.
Ricordo l’indecisione nel dover valutare  le proposte editoriali ricevute, ma poi la scelta si è indirizzata verso una casa editrice di Roma, Rapsodia Edizioni guidata da Eleonora Lo Nigro che crede davvero in quello che fa e ci mette cuore e anima! Ho sposato il suo entusiasmo e la sua audacia. L’editing del mio romanzo, curato da Roberta Volpi,  è stato il primo e vero della mia carriera e attraverso questa esperienza ho conosciuto la Just Writer che mi ha messo in contatto con il bravissimo video Maker, Filippo Cinotti, il quale ha realizzato il primo book trailer della mia carriera; inoltre Just Writer si occuperà della promozione del libro. Ho scelto questa squadra perché penso  che il loro motore sia fatto di energia, cuore, passione per il proprio lavoro, grande professionalità, precisione e motivazione.
Quali saranno i prossimi impegni in relazione alla promozione del libro, o quali gli obiettivi ora prefissati?
Percorrerò la strada che ho già imboccato nelle precedenti esperienze, portando in giro il mio romanzo in un dialogo coi lettori che potranno assistere a dei piccoli spettacoli di parole, ma non solo, perché sarò affiancata da attori e da ballerini di tango argentino. Una specie di tour della parola a passo di tango!
L’obiettivo è toccare cuore e anima di molti.
Si rivolga a un potenziale lettore del suo libro, spiegando la sua idea sul risultato dell’opera tra le mani del pubblico. Perché sceglierlo?
Caro lettore,
nel mio libro parlo con te, percorriamo una strada insieme che vuole passare dal mio animo al tuo, seduti in poltrona, con una bella tazza calda di caffè americano, e se non ti piace il caffè, un bicchiere di  buon vino che sorseggeremo insieme, una pagina dopo l’altra, scoprendo le vicende e i pensieri più nascosti dei protagonisti, pensieri che, vedrai, fanno parte di tutti noi, anche di te. Forse troverai delle risposte, quelle risposte alle domande che tutti ci poniamo nel proprio intimo.
Dove è possibile acquistare una copia del suo libro?
In tutte le librerie, ordinandolo in caso non sia già presente in negozio, e on line attraverso i maggiori canali di distribuzione oppure attraverso la casa editrice stessa, Rapsodia Edizioni; ma anche partecipando alle tante presentazioni in programma durante le quali si potrà acquistare direttamente dalle mani dell’autrice, e con dedica personalizzata!



Intervista di Roberta Volpi