Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

venerdì 6 dicembre 2013

Numero 168 - Il mio albero - 6 Dicembre 2013


Nuova copertina e nuovo sfondo per il Blog: ci avviciniamo al Natale e ho cercato una foto che rappresentasse un aspetto di questa festa per come mi sento in questo periodo: un po' lupo, un po' luccicante;-) anche se un piccolo albero tra altri più grandi di me;-) 
Mi piace la luce di questa neve, illuminata dalla Luna, e il silenzio che sembra ci "parli" dalla foto;-)

Come sfondo del Blog, un rosso Natale non poteva mancare;-)

Però voglio ricordare anche l'albero che tradizionalmente viene messo in Piazza del Duomo a Milano, nella mia bellissima Milano! 


Quanta storia, quanta arte e quanta bellezza in questa città famosa in tutto il mondo! Ogni volta che ci vado e passeggio per il centro, scopro e riscopro angoli meravigliosi;-)

Ma torniamo a noi: cosa metterete sotto l'albero per le vostre persone del cuore?;-) E cosa vorreste trovare?
Un favore: evitate le risposte retoriche;-) In questo periodo Fb, per esempio, pullula di frasi piene di retorica dove si chiede Pace e Amore:-OOO che è cosa piuttosto scontata, da non desiderare solo in occasione delle feste;-)... E come al solito Natale rischia di diventare la festa dell'ipocrisia: vogliamo provare a dire quello che veramente desideriamo? :-) Sono ben accetti anche i desideri materiali;-)))

Altra domanda: come scegliete i regali di natale da fare ai vostri cari?

E quali sono le tradizioni che vi legano a questa festa?


18 commenti:

  1. Per rispondere a queste domande o per lasciare un proprio pensiero, vi ricordo come si fa ad inserire il commento: sopra lo spazio dove dovreste scrivere il testo c'è una scritta che dice COMMENTA COME e sulla stessa riga trovate una piccola freccia sulla quale dovete cliccare; uscirà un elenco e cliccate su NOME/URL, si aprirà una nuova finestra e dovete scrivere il vs nome o nick dove c'è scritto NOME; poi cliccate su CONTINUA, inserite il testo e cliccate su PUBBLICA. Più facile di così!!!

    RispondiElimina

  2. Ma che sorpresa strepitosa!!!

    Copertina magnifica!!!

    Come mi sono collegata al Blog, mi sono detta, 'Ho sbagliato blog! C'è qualcosa che non torna!'...poi, ho piacevolmente capito che "Stefania dalle mille risorse" è entrata appassionatamente nel clima natalizio.

    La foto del bellissimo bosco di abeti, innevato ed illuminato dalla Luna, svela un angolo molto intimo e vitale che ti rappresenta in modo ideale.

    Il rosso india dello sfondo è molto coinvolgente e fa risaltare moltissimo le immagini e le scritte bianche.

    ...davvero complimenti, sono addobbi incantevoli !!!

    "Cosa desideri per Natale?"... così ci hanno insegnato fin da piccoli, il Natale è un'occasione per esaudire i desideri ed arriva una sola volta all'anno, tutta la magia è concentrata in quell'unica notte.
    Così mi spiegava la nonna.

    Sono sempre stata fortunata, i miei piccoli desideri sono sempre stati esauditi, ma ora è diverso, ora i miei desideri sono altissimi e nemmeno materiali: mi conosci, straparlo, strapenso e stradesidero di riuscire a capire il codice dell'universo pluridimensionale e parteciparvi attivamente.

    ...materialmente, un libro di fisica astronomica sarebbe il massimo!

    Mi piace molto fare regali simbolici, colorati, strani ma interessanti, da scoprire ed interpretare.

    La tradizione alla quale sono legata è riunire i parenti a casa mia nel giorno di Natale per pranzo e cena: mi diverto moltissimo a cucinare di tutto, dagli antipasti al dolce.

    Jingle smack rossi luccicanti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, cara fidanzacinzia, per natale ti regalo un biglietto per un viaggio astrale;-) che ne dici? ;-)
      Trasmetti sicuramente tanta gioia natalizia;-) e ti vedo come un albero multicolore con le luci intermittenti;-) e magari con musica compresa che parte al passaggio di qualcuno! D'altronde tu sei gioiosa di tuo e hai l'entusiasmo di un bambino! E' una cosa molto bella che un po' t'invidio:)))

      Elimina
    2. - Il mio albero ha rami intrecciati nell'aria, confusi e spersi verso l'alto come a dire 'da qualche parte bisogna pur andare'.

      - Le foglie rimangono appese ondeggiando dubbi e stupori, nonostante le stagioni ritornino sempre a ricordare che il tempo decide le svolte.

      - Il tronco è un punto di equilibrio importante, cresce lentamente in altezza ed affonda radici attente.

      - La sua forma più bella è quando il vento lo scuote liberando arditi pensieri, destinati a germogliare lontano.

      ***

      ...scusa, Stefania, è solo un pensiero estemporaneo notturno, mi sono vista albero (come tu mi hai descritta) e mi sono messa a sognare un po'.

      Buona notte di sogni a colori.

      cinzia

      -

      Elimina
    3. Un bel pensiero estemporaneo notturno...quasi una poesia: brava;-) (togliamo il quasi...)

      Elimina
  3. Comincio col dirti che questa copertina mi piace molto.
    C’è l’inverno, la mia stagione preferita
    il lupo, un animale che adoro
    il rosso, un colore a me particolarmente caro.

    Vorrei chiederti scusa se non sono molto presente nel tuo blog ultimamente. La verità è che spesso mi creano disagio gli argomenti proposti. Non perché siano inadeguati, ma per un mio pudore (certamente esagerato) nel parlare addentrandomi in temi che toccano il privato.
    Anche in questo caso, per esempio... Sono io che mi sento inspiegabilmente in difficoltà a raccontare il mio Natale. E' che il web lo vivo solo come momento di condivisione circa la passione che mi ha spinto a frequentarlo, vale a dire la poesia, la scrittura in generale.
    Sono certa che non mi bacchetterai per questo, perché magari preferisco la nostra chiacchierata telefonica, ogni tanto, per raccontarci...

    Piuttosto, voglio augurarti tutto il successo possibile per il tuo "Dentro l’amore in tour"; il prossimo appuntamento, mi pare, è per il tredici dicembre.
    Per gli auguri di Natale, invece, c’è ancora un po’ di tempo.

    Ti abbraccio forte e a risentirci presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dany, sono felice che la nuova copertina e l'addobbo natalizio siano di tuo gradimento:-)
      Dunque dunque, preparati al bacchettamento!!!;-)
      Ma dai!!! Parlare di come si festeggia il Natale o di come si vive questa festa nella propria città, o ancora, le tradizioni alle quali siamo legati, non mi pare proprio si tratti di una sfera così privata che possa scatenare il pudore di non scrivere in pubblico cose personali ( e cmq stai tranqui, qui ci leggiamo solo io, te e la Cinzia;-) Qualche volta la Emma e l'Armida... Ogni tanto Lupo 70, la Michela e la Marilena... Quindi siamo pochi intimi ed è come fare una telefonata multipla;-)))...)
      Il mio Blog non nasce sul monoargomento e forse questo è un limite, chissà... Se parlassi solo di poesia, forse farei più audience, ma non m'interessa fare quello che fanno tanti, m'interessa fare una cosa diversa che si avvicini di più alle persone in quanto tali, non alla letteratura, ma tutto il rispetto per chi lo fa!
      Il mio blog nasce per fare compagnia, per stimolare a 360°, per dare uno sguardo sul mondo e oltre, per parlare di tutto e di più e questo mi piace!
      Certo, avrei sperato che tra voi naviganti nascesse uno scambio più vivace, ma così non è stato e alla fine è una conversazione tra me e voi.
      Cmq sia, qualsiasi risultato abbia prodotto la mia iniziativa, ho fatto quello che mi piace e ho creato il blog al quale mi piacerebbe partecipare: un posto dove andare a fare quattro chiacchiere su tutto, tra amici e non, uno scambio di idee su vari fronti.
      Mi piace l'idea di fare compagnia, mi piace l'idea che sia un posto dove chi attraversa un momento di solitudine possa venire qui a dirlo o a passare il tempo, creando un luogo che non sia solo per chi legge poesia, ma anche per chi ama raccontarsi... E in fondo è quello che mi piace, raccontarmi e ascoltare chi si racconta, andare oltre, mostrarsi, farsi vedere, farsi conoscere, creare un rapporto che, seppur virtuale, sia ricco di umanità.
      Forse ho mancato l'obbiettivo con questo blog, perché il premio fedeltà e costanza va sicuramente a Cinzia:-) ed è l'unica che mi ha seguita fino in fondo:-)) avrei voluto suscitare interesse in più persone;-) ma, come si dice, se questo blog fa compagnia anche ad una sola persona e cioè a Cinzia;-), beh, è un successo;-))))
      Grazie per gli auguri, ce li faremo anche per telefono:-))) of course!

      Elimina
    2. Volevo dire: "Forse ho mancato l'obbiettivo con questo blog a livello di coinvolgimento di massa:-D;
      il premio fedeltà e costanza va sicuramente a Cinzia:-) ed è l'unica che mi ha seguita fino in fondo:-)) avrei voluto suscitare interesse in più persone;-) ma, come si dice, se questo blog fa compagnia anche ad una sola persona e cioè a Cinzia;-), beh, è un successo;-))))
      Grazie per gli auguri, ce li faremo anche per telefono:-))) of course!"
      ;-) Avevo espresso il concetto in modo errato nel post di cui sopra;-)

      Elimina
    3. E io che pensavo non mi bacchettassi!
      Non so perché lo avverti poco credibile, però tant'è. Forse ho sbagliato a usare la parola "pudore", un po' eccessiva.
      Forse ho sbagliato a non dire che i tuoi argomenti, tutti a loro modo interessanti, non sempre rientrano nella mia sfera di interessi e questo mi porterebbe a esprimere pareri superficiali. Forse, ancora, ho sbagliato a non dire che è anche il tempo che mi manca e che mi fa saltare qualche appuntamento. Perché sul web ho un tot di tempo da spendere e devo gestirlo dando delle priorità.

      E t'assicuro, ce l'ho messa tutta perché anche tu lo fossi (una priorità), ma poi ci sono periodi che devo fare una scelta e la scelta va sempre alla poesia o all'urgenza di scrivere.
      Seguire il tuo blog è abbastanza impegnativo, perché dà l'input a dei botta e risposta cui purtroppo, non ho il tempo di dedicarmi. E mi dispiace perché non sono riuscita a sostenerti come avrei voluto.
      Nel caso specifico, davvero, mi sentivo a disagio a parlare di quel che faccio a Natale, di cosa sogno, di quali regali mi piace fare. Scrivere di queste cose mi dà l'impressione di banalizzare il tutto, perché così sarebbe agli occhi di chi legge. Parlarne a voce è un'altra cosa.

      Questo, è chiaro, è ciò che penso io che, lo ammetto, ho un modo di pensare non sempre facilmente capito dagli altri.

      L'arronzata l'ho incassata, spero però che, in fondo in fondo, tu mi abbia compresa.

      Quando posso, lo sai, ci sono.

      Ciao Stefy e a presto.

      Elimina
    4. Non ti preoccupare, Dany: era una bacchettata affettuosa;-) Ognuno è com'è e dà quello che vuole e che può.

      Elimina
  4. mascarello marilena6 dicembre 2013 21:24

    ciao Stefi, ti dico subito che se anche sono poco presente nel blog, lo apprezzo e stimo te per la tua volontà, per le tue passioni e per tuoi interessi!!
    Io sono molto presa dalla scuola ed ho poco tempo, mi stanco molto e sono un tantino stressata, probabilmente non ho più le energie di un tempo e il lavoro non è più così gratificante. Bè bando alle lamentele.. complimenti per la copertina e per tutto! Io ricordo i miei Natali da bambina figlia unica quasi sempre solo io e i miei genitori, nessun grande pranzo e pochi parenti.. Il ricordo più vivo è quello di
    della messa di mezzanotte, vestite da angioletto ,io e altre bambine scoprivamo il bambinello.. un'emozione!! E i giorni precedenti a provare i canti natalizi. Poi il periodo da mamma con le mie bambine(ormai trentenni) .. allora sì che era una festa! l'attesa dei regali , il pranzo coi nonni... le recite a scuola.. il presepe, tutto anche un pò faticoso direi! Ora vorrei davvero sotto l'albero solo un pò di serenità...
    I problemi sono tanti in famiglia e fuori e tutto spaventa un pò.... Auguro il meglio a tutti, ma proprio a tutti!!!!! Ciao Stefania...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Marilena:-) vieni quando puoi, lo so che tutti sono presi dai propri impegni e lungi da me far diventare il passaggio da questo Blog come un obbligo;-)
      Certo, è anche vero che se non vi vedo arrivare mi sembra di parlare da sola:-D e la motivazione dei primi tempi che mi faceva spremere le meningi per creare ogni giorno una puntata nuova, con conseguente impegno di tempo, viene un po' meno... E infatti ho rallentato un po' il ritmo.... Ma va bene così, ora che ho un sacco di carne al fuoco e non potrei cmq dedicare troppe ore al Blog;-)
      Il mio Natale di bambina era coi nonni e gli zii, quindi lo ricordo come un periodo magico e pieno di gente (eravamo una famiglia numerosa)... Ora le cose sono molto cambiate... Sono quasi tutti morti:-( e quindi il Natale diventa un po' malinconico.... Insomma, è una festa della quale farei volentieri a meno;-)
      Quello che cerco di mettere sotto l'albero dei miei cari, sono dei "bei momenti"... Per esempio, ho regalato alla mia più cara amica, quarant'anni di amicizia, i biglietti per un concerto con il suo cantante preferito: un bel momento, un paio d'ore di spensieratezza e di ritorno all'età di quando eravamo ragazze;-)

      Elimina
  5. mascarello marilena7 dicembre 2013 10:44

    L'albero di Natale

    Quest'anno mi voglio fare
    un albero di Natale
    di tipo speciale,
    ma bello veramente.

    Non lo farò in tinello,
    lo farò nella mente,
    dove non c'è soffitto
    e l'albero può crescere
    alto alto, dritto dritto,
    con centomila rami
    e tutti i doni che non stanno
    nelle vetrine:
    un raggio di sole
    per il passero che trema
    un ciuffo di viole
    per il prato gelato.

    E poi giochi, giocattoli, balocchi
    quanti ne puoi contare
    a spalancare gli occhi:
    un milione, cento milioni
    di bellissimi doni,
    e al posto dei cartellini
    i nomi dei bambini
    che non ebbero mai
    un regalo di Natale.

    Perché se un bimbo resta senza niente,
    anche uno solo, piccolo
    che a piangere non si sente
    e sta chissadove,
    Natale è tutto sbagliato,
    da rifare per bene,
    come una divisione
    se non viene la prova del nove.

    Gianni Rodari -

    RispondiElimina
  6. Buongiorno,
    bello lo sfondo natalizio, bella la foto innevata.Niente più porte?
    Il mio Natale....da piccolo ,ovviamente,era sempre un'attesa per i regali da aprire,la neve sempre presente e parenti(tanti)a mangiare pranzi e cene.
    Ora,i parenti sono aumentati,le esigenze sempre più difficili da accordare con date di pranzi e cene ,quindi inizio a festeggiare il 24 poi il 25 quindi il 26.
    Un vero tour de force .
    Cosa vorrei per Natale?
    Un fuoristrada, l'ho detto qualche blog fa,per poter esplorare oltre i limiti delle strade asfaltate e già percorse da tutti.
    Inerpicarmi per sentieri isolati e difficili che portano in posti bellissimi dai panorami mozzafiato.
    Uscire dal tracciato e cambiare strada ogni momento o quando vedo qualcosa che attira la mia fantasia ,cavalcare l'immaginazione.
    Cinzia,
    sei alla fatica degli ultimi metri ,i più impegnativi,per capire il codice di questo universo pluridimensionale.
    O almeno credo......
    Il tempo per scrivere qui lo trovo, ma lo faccio solo quando ho voglia o quando ho qualcosa da dire.Per questo leggete di me ogni tanto.

    Saluti
    Daniele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già qualche numero fa, la porta di stefi si è aperta e c'ero io che vi aspettavo;-) Abbiamo parlato di Ison e dell'idea di trasformare questo Blog in un Diario di bordo;-)))
      Questo Blog sta attraversando un momento di riflessione: chi siamo - dove andiamo - da dove veniamo...
      Chissà...

      Elimina
  7. Cara Stefi, il mio albero è piccolo piccolo ed è situato in alto dove Millo non può arrivare ! Lì sotto ci ho già ritrovato un' amica che avevo per così dire perso per strada e grande è stata la sorpresa nel constatare che l'affetto che ci ha legato per tanti anni non è andato perso ...

    E' proprio vero che niente che si è amato tanto va smarrito.

    Per questo ho ancora fiducia di scoprire, tra i regali per me, un'altra persona che mi manca tanto e mi mancherà soprattutto a Natale.

    Tornando a te e a questa bellissima pagina che dà il benvenuto al Natale, alla tua Milano, alle sfumature dell'amore voglio dirti che tutto sembra essere davvero in armonia. Si avverte il riflesso delle tue emozioni, le riesci persino a trasmettere in poche semplici parole. E le immagini parlano da sole.

    Condividere sarà la mia password per il 2014 !
    Cosa ne pensi ?

    Ti abbraccio forte e auguro a te e ai tuoi ospiti un lietissimo Natale.
    Emma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pare che sotto il tuo albero abbia trovato uno dei regali più belli;-) Gli affetti, le emozioni, trovare e ritrovarsi, credo sia quanto veramente conti nella vita:-)) Secondo me, Milo arriverà anche lì, ma non butterà giù l'albero per simpatia;-)) La tua password mi piace, mi pare un ottimo proposito anche per l'anno nuovo: condividere. Sì, mi piace! L'adottiamo anche noi qui al Blog:-)))))

      Elimina