Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

mercoledì 24 luglio 2013

Numero 120 - Libri da portarsi in vacanza;-) - 24 Luglio 2013


Oggi voglio proporvi un libro uscito da poco: "Sotto la pelle" di Annalisa Seveso (Ed. Demian).
Siamo in Estate e tante persone approfittano della tranquillità sotto l'ombrellone per potersi dedicare alla lettura;-) e quindi ecco per voi qualche suggerimento, anche perché Annalisa ed io condividiamo la stessa Casa Editrice e quindi, già che vi trovate ad ordinare il mio "Dentro l'amore", aggiungete anche "Sotto la pelle" e in un colpo solo vi sarete riforniti  per le vacanze;-) 
Ma vediamo di entrare nel dettaglio di questo romanzo che mi pare davvero interessante!

"Sotto la pelle" è un romanzo storico ambientato prima e durante la guerra di secessione. 
La giovane Alicia Stein è figlia di un grande proprietario terriero della Virginia, ma quando il padre si risposa, non riuscendo ad instaurare un buon rapporto con la matrigna, decide di trasferirsi dalla nonna in Ohio. 
Due terre confinanti, divise solo dal fiume Mississipi, ma con idee profondamente diverse tra loro e così Alicia modifica radicalmente le idee con le quali era cresciuta e inizia a vedere lo schiavismo come una piaga. 
Per la prima volta la Storia viene raccontata dal punto di vista nordista, e quindi a favore dell'uguaglianza e della libertà.

Dice l'autrice, che è alla sua quarta pubblicazione: "La parte più difficoltosa è stata certamente la ricerca storica, la voglia di trovare particolari che rendessero la narrazione quanto più simile all'epoca in cui è ambientata, ma senza mai perdere di vista il desiderio di rendere il racconto attuale e vicino a noi, trattando l'argomento del razzismo anche in chiave moderna."

Insomma, direi che trattasi di un "romanzone" da non perdere!
Avete domande per l'autrice? Qualche curiosità che volete sapere? Chiedete e lei vi risponderà da questo Blog!




2 commenti:

  1. Per rispondere a queste domande o per lasciare un proprio pensiero, vi ricordo come si fa ad inserire il commento: sopra lo spazio dove dovreste scrivere il testo c'è una scritta che dice COMMENTA COME e sulla stessa riga trovate una piccola freccia sulla quale dovete cliccare; uscirà un elenco e cliccate su NOME/URL, si aprirà una nuova finestra e dovete scrivere il vs nome o nick dove c'è scritto NOME; poi cliccate su CONTINUA, inserite il testo e cliccate su PUBBLICA. Più facile di così!!!

    RispondiElimina
  2. Carissima Stefania,

    "Sotto la pelle" di Annalisa Seveso ha l'aria di essere un libro molto interessante, particolare ed accattivante nel risvolto caratteriale della protagonista, Alicia Stein.

    Inoltre, penso al gran lavoro di ricerca storica che l'autrice ha sostenuto per rendere la narrazione il più possibile veritiera: questo tipo di lavoro è molto impegnativo ma estremamente appassionante e coinvolgente.

    E' una completa gratificazione riuscire a risolvere una storia immaginaria, inserendola in un contesto storico preciso, ed accorgersi di come prenda forma autonomamente, acquisendo una propria autonomia.

    A proposito della guerra di secessione, tempo fa, avevo letto una curiosità: quando le truppe tornavano agli accampamenti, veniva scritto su di una lavagna il numero dei soldati caduti in battaglia.

    Se non c'era stata alcuna perdita, si scriveva "O killed".

    Da qui, deriverebbe l'espressione "Ok", nel senso di "tutto bene".

    E' una sciocchezza che non riguarda la drammaticità di quel periodo, ma è una particolarità interessante e ho voluto condividerla.

    Grazie Stefania per il suggerimento di questo libro.

    cinzia

    RispondiElimina