Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

mercoledì 31 luglio 2013

Numero 123 - Ma i Blog vanno in vacanza? - 31 Luglio 2013

Ma i Blog vanno in vacanza?
A quanto pare sì! "Dietro la porta di Stefi" è un Blog che si è dato molto da fare da Febbraio ad oggi, creando quasi un numero al giorno, spaziando tra gli argomenti più svariati; gestendo, poi, i tanti interventi dei visitatori davvero speciali che hanno passeggiato qua e là qui dentro, lasciando preziose opinioni e dando vita a dibattiti interessanti!

E' stato un bellissimo lavoro che ha assorbito tanto del mio tempo,  l'ho fatto con immenso piacere!

Credo però che godersi un po' di riposo, staccare la cosiddetta spina, sia altrettanto importante, per poi ripartire alla grande in un Autunno che si prospetta più intenso che mai (vi racconterò strada facendo delle tante iniziative che sto preparando!!)

Godiamoci quindi l'Estate, godiamoci l'aria aperta, le belle giornate...In fondo, il pc, è qui che ci aspetta e si riposa un po' anche lui;-)

Però, ormai mi conoscete un po', e sapete che... una ne penso e cento ne combino;-) e così ho pensato di darvi i "compiti delle vacanze" :-D

Ho scelto tre brani musicali. Facciamo un gioco letterario;-) Personalmente, quando scrivo, la musica è rigorosamente con me e i pezzi migliori li ho scritti immersa in qualche pezzo che mi ha ispirata e catturata... Provateci voi... Provate ad ascoltare questi pezzi, potete sceglierne uno o anche ripetere l'esperimento con tutti i pezzi proposti. Ascoltate la musica e lasciatevi andare... Scrivete il vostro pezzo, quello che vi viene ispirato dalle note, quello che vi viene dal cuore, non pensate che qualcuno vi leggerà...
Sognate e fatemi sognare quando tornerò qui a leggervi...

Al ritorno sarà bello leggere i vostri racconti o poesie, o pezzi di vita, o impressioni...Qualcosa che sia uscito da voi diventando parole attraverso la musica.



                                                                             


                                         
                                                                               

12 commenti:

  1. Per rispondere a queste domande o per lasciare un proprio pensiero, vi ricordo come si fa ad inserire il commento: sopra lo spazio dove dovreste scrivere il testo c'è una scritta che dice COMMENTA COME e sulla stessa riga trovate una piccola freccia sulla quale dovete cliccare; uscirà un elenco e cliccate su NOME/URL, si aprirà una nuova finestra e dovete scrivere il vs nome o nick dove c'è scritto NOME; poi cliccate su CONTINUA, inserite il testo e cliccate su PUBBLICA. Più facile di così!!!

    RispondiElimina
  2. Buone vacanze a tutti! ♥

    RispondiElimina
  3. mascarello marilena1 agosto 2013 19:06

    Grazie Stefania.. grazie per i suggerimenti! lo farò senz'altro, ascolterò provando a farmi ispirare! Mi piace ascoltare musica, di tutto un pò... ma questo è veramente una buona indicazione. Ti auguro stupende e serene vacanze!! mi mancherà la visitina al tuo blog..Io andrò in vacanza e per vacanza intendo il mare, durante la settimana di ferragosto.. Per il resto passo delle belle giornate anche in campagna dove mi godo riposo e aria di collina. Anche se quest'anno non è molto tranquillo , dopo la morte di mio papà stento a riprendermi e nn mancano altri problemi, ma ce la metto tutta per volere bene a me stessa!! un bacio, sei una bella persona versatile e simpatica!! Ciaoooo.. a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mari:-) da te, poetessa, mi aspetto senz'altro grandi cose!:-) Mi aspetto di trovare almeno una poesia per brano musicale!;-) Sarà interessante capire quanto la musica abbia influenzato i versi...
      Mi fa piacere che il blog ti mancherà un pochino;-) ma credo che una piccola pausa faccia bene a tutti, a me che in questi mesi mi sono spremuta come un limone;-) e a voi che, mi auguro, sarete ancora più motivati e lanciati nel seguire la "nuova stagione" della "Porta di Stefi" che partirà a Settembre:-)))) Chissà dove ci porterà questo percorso che abbiamo cominciato tutti insieme, il "viaggio" si fa sempre più interessante!
      Goditi le tue vacanze, il tuo mare, la tua campagna e soprattutto te stessa, prenditi cura di te, sei la prima a doverlo fare, specialmente quando ci si trova ad affrontare periodi difficili nella vita... Sono sicura che giorno dopo giorno, riuscirai a metabolizzare la perdita del tuo papà e a conservarlo nel cuore senza più dolore, ma pensandolo solo con gioia:-)
      Grazie per le belle parole che hai usato per me, beh...fanno sempre piacere;-)
      Un bacione e a presto!

      Elimina
  4. mascarello marilena2 agosto 2013 12:39

    Un rinnovo di buona vacanza... e GRAZIE!! Ciao Stefi..

    RispondiElimina
  5. Stefania!!!...i compiti delle vacanze!!!...quanto tempo è passato dall'ultima volta che li ho fatti!!!

    Ho già qualche idea in proposito, ti stupirò!!!

    B.U.O.N. | A.G.O.S.T.O. a tutti!!!!!!!!!!!!

    Mi mancherà tantissimo questo Blog...complimenti ancora a te, Stefania, per l'impegno ed il tempo che ci doni, proponendo sempre qualcosa di appassionante, sei fantastica!!!

    Un abbraccio a tutti.

    cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah:-D lo so che mi stupirai, lo fai sempre!! E questa volta hai pane per i tuoi denti!!

      :-)))))

      Elimina
  6. Ciao Fidanzafania!!!

    Le vacanze sono finite già da un po' ma il lavoro mi ha tenuta occupata completamente; scusami il ritardo, ma, vedrai... sarai soddisfatta (spero!) dei miei compiti svolti durante questo periodo di assenza.

    Almeno, cerca di apprezzare l'impegno che ci ho messo... ed il divertimento, perché... ti assicuro che è stato uno spasso creare questi pezzi... almeno per me!


    ***

    - 1 VIDEO -

    Il 1° video che tu hai proposto è l'entusiasmante Colonna Sonora del bellissimo film "Avatar", mentre io mi sono ispirata alla mia passione: l'Astronomia.

    Ora, mentre ascolti la Colonna Sonora... immagina il trailer del mio film "Nella scia di Halley".

    (La Colonna Sonora è divisa in 3 blocchi; ho diviso in 3 parti le scene)

    1° parte:
    ...Osservatorio di Yerkes - Wisconsin - 7 febbraio 1910

    Viene diffusa la notizia del grande evento cosmico riguardante l'avvicinamento della Cometa di Halley alla Terra.

    Non solo, il 7 febbraio 1910, l'Osservatorio di Yerkes informa che nella coda della Cometa è presente un veleno mortale: il cianogeno.

    Secondo l'astronomo francese Camille Flammarion, il cianogeno annullerà interamente la vita sul Pianeta Terra.

    I calcoli dimostrano che la Terra si troverà proprio nella scia della Cometa, lunga 25 milioni di chilometri.

    Riprese dell'Universo: la Cometa di Halley in viaggio verso la Terra... la sua scia mortale avanza luminosa e silenziosa.

    Potenza, forza raccolta dentro se stessa, pronta a generare morte e distruzione della vita...


    2° parte:
    Intanto, il mondo si stravolge: ciarlatani per le strade a vendere pillole contro gli effetti del potente veleno chiamato "cianogeno"; le Chiese tengono veglie per notti intere; profeti dell'Apocalisse dicono che la Cometa causerà maree incredibili nelle Americhe, tanto che il Pacifico confluirà nell'Atlantico; gente disperata che si toglie la vita; drammi che si consumano nella ricerca di una salvezza improbabile.


    3° parte:
    Finalmente passaggio ravvicinato alla Terra della tanto temuta Cometa di Halley!

    Il mondo osserva atterrito questa "chioma luminosa" con il fiato sospeso ed il terrore nel cuore, ma... la Cometa passa e non influisce minimamente sulla vita terrestre.

    ***

    RispondiElimina
  7. ***

    - 2 VIDEO -

    Il 2° video che hai proposto è una sublime composizione di Mozart che mi ha immediatamente catapultata in un'atmosfera di grande estensione mentale, quindi, la musica riguarda il trailer tratto dal mio film "Baasim".


    - Tunisia - 1914 -

    Baasim è un ragazzo di 19 anni, intelligente, curioso, che vive in una piccola comunità a Sidi Bou Said, suggestivo villaggio bianco ed azzurro della Tunisia: non ha famiglia ma è benvoluto da ogni abitante del luogo.

    Molto indipendente, con uno spiccato talento artistico, ama dipingere con le poche cose a sua disposizione e sogna, un giorno, di raggiungere l'Europa, per lui simbolo di grande cultura.

    Il 7 aprile 1914, l'artista-pittore Paul Klee, trentacinquenne, insieme a due suoi amici, sbarcano a Tunisi; visitano Cartagine e Sidi Bou Said.

    Klee incontra Baasim e rimane estasiato dai lavori incantevoli del ragazzo e dal suo entusiasmo: da quel momento, Baasim diventa il loro accompagnatore personale.

    I quattro partono per Hammamet, poi Kairouan, la quarta città Santa dell'Islam dopo La Mecca, Medina e Gerusalemme.

    In questo viaggio Klee parla molto con Baasim sul tentativo di "afferrare" il colore, di trovarne "l'ora felice".

    Passano ore intere a discutere sui colori e sulle emozioni che trasmettono all'Anima.

    Davanti ad un paesaggio emozionalmente cromatico, Klee suggerisce a Baasim con semplicità "I colori non suonano ad una voce... ma in una sorta di accordo a tre voci".

    In questo importante, fondamentale viaggio, Klee scopre l'intensità emotiva sprigionata dal colore, che cresce al pari dell'amicizia con il ragazzo arabo.

    Il pittore insegna a Baasim la tecnica dell'acquerello, il quale ne rimane folgorato.

    Il 19 aprile 1914, Paul Klee si prepara, con i suoi due amici, al rientro in Europa e propone a Baasim di seguirli per affinare i suoi studi artistici, dicendogli anche che lo aiuterà per trovare una dimora modesta ed un lavoro.

    Baasim non ci pensa due volte, si sente felice, sta realizzando il suo sogno europeo con il suo nuovo amico: il suo sguardo vola già verso l'orizzonte.

    RispondiElimina
  8. - 3 VIDEO -

    Infine, il 3° video di Jesse Cook che proponi è molto ritmico, dall'aria vagamente 'gitana', così mi ha ispirato qualcosa di molto 'nomade'!

    Dunque, ti propongo il trailer del mio documentario " Ho casa, viaggerò!!!"


    - Alaska - 1984 -

    In questa regione lo sviluppo della nautica è molto diffusa per la presenza continua di fiordi e montagne.

    Klyde, 40 anni, è nativo di Juneau, capitale dell'Alaska, che si affaccia su un bel fiordo con un lunghissimo susseguirsi di moli con attraccate moltissime barche.

    Klyde trasporta, sulla sua barca, gruppi di turisti che desiderano ammirare la zona: si parte da Juneau per osservare un grande spettacolo all'interno di un fiordo, il Tracy Arm, in fondo al quale si diramano due diversi ghiacciai che sfociano nel mare.

    Addentrandosi nel fiordo, si incontrano alcune megattere, per poi arrivare al vero cuore dell'Alaska: la foresta.

    Fitta, densa, pulsante, che ricopre tutto, arrivando a filo d'acqua, non esiste spiaggia in questi luoghi: bosco e mare!...con torrenti argentati che scendono dai picchi innevati, arrivando al mare trasformati in splendide cascate.

    Le dimensioni degli iceberg aumentano, mentre ci si avvicina sempre di più al ghiacciaio; ogni tanto, si sente un boato, un grosso pezzo di ghiaccio si schianta, fragoroso, in mare, alzando spruzzi ed onde.

    Sotto la parete di ghiaccio, galleggiano una moltitudine di pezzi di ghiaccio con sopra intere colonie di foche.

    Questo è l'itinerario che, quasi ogni giorno, Klyde propone alla vista estasiata degli stranieri che confluiscono, numerosi, da ogni parte della Terra.

    Ma, viaggiare sulla barca di Klyde è particolarmente stravagante, per questo motivo è molto richiesto il suo 'giro turistico'.

    Vicino al motore della sua barca, Klyde ha una corda lunga una ventina di metri, con la quale trascina la sua casa ovunque lui vada.

    La casa è saldamente sistemata su di una serie di gommoni e perfettamente agibile per offrire ai suoi passeggeri una cena 'memorabile' con tanto di alloggio per la notte.

    Klyde si ferma ogni sera in un molo diverso per diversificare i suoi tragitti ed è "casa" ovunque egli sia!

    "Ho casa, viaggerò!!!" è il suo motto da quando era ragazzino e lo ha trasformato nella sua filosofia di vita!


    ***

    Ecco, mia Stefidanza, questi sono i miei compiti delle vacanze.

    Un bacio grande.

    cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara fidanzacinzia, sei sempre capace di sorprendermi e catturare la mia attenzione! Nei tuoi tre racconti ricorrono due numeri, 19 e 7: la data di nascita di mia nonna...C'è proprio un filo tra noi, non trovi?:-OOO
      Il compito a casa che hai svolto merita un dieci pieno:-))) Tre racconti diversi e intriganti, come sempre sai fare tu, donna talentuosa che ama le sfide che propongo;-) meriti il premio fedeltà!!!:-D
      Bentornata anche a te, in questo Blog! Ci aspettano un Autunno ed un Inverno colmi di sorprese, novità e tanti argomenti da affrontare, tante puntate del blog che, spero, soddisferanno il "NOSTRO" pubblico:-)))
      un bacione!

      Elimina