Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

mercoledì 30 novembre 2016

Numero 255 - Chat,mica chat - 30 Novembre 2016


TORNIAMO AL PICCIONE VIAGGIATORE.
di
Stefania Convalle


Questa sera mi va di giocare, forse perché mi sono tolta il peso di un esame al cuore che mi preoccupava (sono più sana del dottore, non vi libererete ancora di me !) e non so perché mi sia venuto in mente il lato ironico dei miei periodi bui, quando ero da sola col mio cagnolone Rocky, alla ricerca dell’amore.
Una sera,  un’amica mi convinse a iscrivermi a una chat, dove, secondo lei, gli uomini cercavano l’amore vero!
Esattamente come Alice nel Paese delle Meraviglie, le credetti.
Le successive ventiquattro ore mi lasciarono sospesa a metà tra il divertimento e lo sconcerto: ma esistevano davvero maschi (e non dico uomini perché gli uomini sono assolutamente un altro pianeta) del genere?

Una sera come tante. Computer. Amaro. Cane ai miei piedi. Musica.
Curiosiamo un po’ in questa chat, va là!

Lui Toc toc, disturbo? (Frase classica. E fin qui, okay, tutto normale.)

Io No, certo! Ciao.

Lui Ciao, Bella! (Ciao, Bella? Ossignur, cominciamo bene.)   
Cometichiami,quantiannihai,quantoseialta,quantopesi,chemisuraportidireggiseno?

Io Scusa, ma non cerco avventure. Cerco l’amore.

Lui Ah…

MISSING.

Va beh, magari era solo un donnaiolo. Voglio avere fiducia.

Lui Ciao! (Beh, questo saluta normale.)

Io Ciao! Sai, prima ho chattato con un tipo che sembrava cercasse solo un’avventura!

Lui Ah sì? Ma pensa! Dai, non ti preoccupare, non siamo tutti così! Io non cerco un’avventura, cerco una storia seria.

Io Davvero?!

Lui Sì, credo all’amore.

Io Sono contenta! Raccontami di te…

Lui Vediamo, ho 33 anni, mi piace passeggiare nella Natura, amo il mare, il cinema e il teatro, mi piace leggere e… Scusa, una domanda: ma tu le indossi le autoreggenti?

MISSING. Io.

Mi sa che non c’è niente da fare.

Lui Toc toc, ci sei? (Ci risiamo. Vediamo un po’ questo qui che dice.) Sei carina… Posso mandarti la foto del mio... (avete capito, no?)

Io Ehhhhhh???? No che non puoi!!!

Lui Ah… (Ci resta male)

Io Guarda, probabilmente tu cerchi un altro genere di donna, io non cerco avventure…

Lui Mmmmmh, ho capito… Mah, senti, se ti mando la foto, così, senza impegno, tu guardi e decidi, magari cambi idea e ci vediamo!

La situazione è talmente assurda che rido.

Io Accidenti, che autostima! Sei davvero convinto che io possa decidere di uscire con te in base al tuo simpatico amichetto che abita laggiù???

Lui Mai dire mai. (Oh, ‘sto qui è proprio convinto!)

MISSING. Io.

Va beh, adesso mi cancello.

Lui Ehi,ci sei? (E adesso chi è questo qui?) Ciao, hai voglia di parlare con me? (Se non fai il cretino può darsi!)

Io Due chiacchiere, così, tra amici, va bene?

Lui Va bene. La mia ragazza mi ha lasciato…

Io Oh, mi dispiace…

Lui Dice che è troppo corto…

Io Cosa???

Lui ...

 (Ossignur, ci risiamo!)

Io Senti…

Lui No, aspetta! Tu sei più grande e hai esperienza (Uè, calmino, ancora non mi cedono il posto sul tram!)

Io Senti, ragazzo, se lei ti ha lasciato per questo, significa che è una cretina, mollala anche tu che è meglio.

Lui Sì, va beh, ma mi puoi aiutare? Puoi dirmi se è davvero piccolo? Misura tot centimetri.

O.S.S.I.G.N.U.R.

Io Senti, non lo so!

Lui Ma come, non lo sai! Avrai pur avuto qualche uomo!

Io Beh, certo, ma mica andavo a letto col righello!!!

Lui Va beh, ma dimmi a occhio!

(A occhio??)

Io Senti, mi sembra normale.

Lui Davvero? Grazie!! Sei un’amica!!

Io Sì va beh, buonanotte!

Lui Buonanotte, ci risentiamo!

Io Eh sì, come no…

ME NE VADO.

 Lui è permesso?

Io Veramente sto andando via.

Lui No, dai, aspetta, chi sei? (Mia nonna.) 

Io Guarda, ti dico subito che non cerco avventure, così non perdiamo tempo.

Lui Non ti preoccupare, nemmeno io.

Io Ah, bene. (Sì, come no, ci credo eccome!)

Lui Amo la poesia… (Caspita, vuoi vedere che questo non è come gli altri?)

Io Veramente? Io scrivo poesie! Sono una scrittrice.

Lui Perfetto, mia Musa…

Io Ehhhh?

Lui Ho un sogno, l’unico sogno è che tu venga da me e che io possa recitare ai tuoi piedi le mie poesie, sarai la mia regina…

MISSING FOREVER.

Il giorno successivo lo staff della suggestiva chat mi contatta per chiedermi come mai me ne fossi andata. :-D

Meno male che poi mi sono iscritta a Tango Argentino e ho incontrato Giuseppe, in carne e ossa!

Morale della favola: viva la vita vera!






6 commenti:

  1. Ma che sorpresa. ..! Come sempre una bella storia (vera? Boh)
    In ogni caso molto simpatica e "istruttiva" nel caso si volesse intraprendere la via della rete per cercare l'anima gemella.
    Molto bella.
    Ovviamente condivido. ..ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Storia vera! ;-) Mi ricordo ancora quella sera assurda!! :-D

      Elimina
    2. Cavoli che gente.... meglio sola con Rocky.

      Elimina