Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

domenica 20 ottobre 2013

Numero 152 - Vi ricordate? - 20 Ottobre 2013


Secondo me fu una bella idea per parlare di poesia;-)

Non mi sarebbe dispiaciuto affatto avere un maestro così e magari ora mi ricorderei meglio le poesie   studiate a scuola:-D

Che ne pensate?


5 commenti:

  1. Per rispondere a queste domande o per lasciare un proprio pensiero, vi ricordo come si fa ad inserire il commento: sopra lo spazio dove dovreste scrivere il testo c'è una scritta che dice COMMENTA COME e sulla stessa riga trovate una piccola freccia sulla quale dovete cliccare; uscirà un elenco e cliccate su NOME/URL, si aprirà una nuova finestra e dovete scrivere il vs nome o nick dove c'è scritto NOME; poi cliccate su CONTINUA, inserite il testo e cliccate su PUBBLICA. Più facile di così!!!

    RispondiElimina
  2. lucia campofredano20 ottobre 2013 17:18

    e sì che me lo ricordo... bellissima trovata, non sarebbe niente male coltivare in musica certe poesie, le imparerebbero tutti volentieri, poi un prof così, chi non lo vorrebbe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, Lucia! Scommetti che gli studenti andrebbero a scuola più volentieri?;-)

      Elimina

  3. Mi ricordo benissimo!!!

    E' stata un'idea davvero geniale, una dimostrazione di come si può cambiare punto di vista, pur osservando la stessa cosa di sempre e proporla in modo personalizzato, senza per questo stravolgerne il nucleo originario.

    Arte nel coraggio o coraggio nell'arte, in ogni caso, rivoluzione pacifica e costruttiva: un nuovo modo di pensare, Fiorello era già 'avanti' allora.

    cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, un'ide-ona:-))) peccato si sia fermato alla prima esperienza;-)

      Elimina