Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

giovedì 3 ottobre 2013

Numero 142 - Odio e amore per il tango - 3 Ottobre 2013


Diciamolo: il mio rapporto con il tango è di odio-amore.

Il tango non è riuscito a conquistarmi, mi sento "spettatrice" e non tanguera.

Il tango ed io litighiamo almeno una volta al mese;-) e siamo sempre sul punto di... mollarci;-) ma non lo faccio per il mio compagno (lui sì, che è un vero tanguero!) e perché, comunque, ci sono aspetti di questo ballo che mi piacciono...

Mi piace portarlo in giro nel tour organizzato per il mio ultimo libro "Dentro l'amore", tour  nel quale i brani letti si alternano con esibizioni di tango.

Mi piace ammirare bravi ballerini e Maestri che si esibiscono nelle milonghe, come Paola Pinessi e Alberto Bersini, una coppia s.t.r.a.o.r.d.i.n.a.r.i.a. che mi ha lasciata a bocca aperta!

E che dire dell'incanto che ho provato quando ho sentito suonare e cantare dal vivo Leonel Capitano e German Ruiz? Leonel con il suo bandoneon e la sua voce calda e piena; German con la sua chitarra...

Ed ecco che, in quei momenti, il tango mi conquista e m'ispira... Allora prendo il mio taccuino che è sempre nella borsa e scrivo... E ascoltando Leonel e German ho scritto:

LA GEOMETRIA DEL TANGO

La geometria del tango
corre
lungo immaginari quadrati

nel tempo segnato da un tacco
battuto sul legno.

Il cerchio tracciato
in adorni d'attesa,
trasforma un otto

nell'infinito
di destini spaiati,

al ritmo del bandoneon,
dentro una voce rotonda e piena
come la musica

che non smette 
mai,
e regala sogni concentrici
dentro una spirale elicoidale di battiti.

(Ringrazio il mio amico tanguero, Valentino, che mi ha regalato il primo verso, parte di un suo sms, e che mi ha dato lo spunto per scrivere questa poesia.)






4 commenti:

  1. Per rispondere a queste domande o per lasciare un proprio pensiero, vi ricordo come si fa ad inserire il commento: sopra lo spazio dove dovreste scrivere il testo c'è una scritta che dice COMMENTA COME e sulla stessa riga trovate una piccola freccia sulla quale dovete cliccare; uscirà un elenco e cliccate su NOME/URL, si aprirà una nuova finestra e dovete scrivere il vs nome o nick dove c'è scritto NOME; poi cliccate su CONTINUA, inserite il testo e cliccate su PUBBLICA. Più facile di così!!!

    RispondiElimina
  2. Sai, mia Fidanstefan, credo che questo tuo odio-amore per il tango produca in te uno stimolo molto costruttivo; ti scatena un'emozione, ti genera una tensione creativa interna che vale la pena di coltivare.

    Se questo tuo 'odio-amore' dà vita ad espressioni poetiche come "La geometria del tango", sento proprio che tu debba proseguire ad alimentarti dell'energia contagiosa che le milonghe sprigionano.

    ***

    p.s.- Mi ha incuriosito il nome a me sconosciuto dello strumento "Bandoneon", ho cercato notizie e ho scoperto che si tratta di uno strumento simile alla concertina ed alla fisarmonica; ne ho ascoltato su Youtube la sua forza suggestiva ed in quel momento ho capito!!!

    L'armonia del Bandoneon possiede un'eleganza raffinata, a tratti malinconica che s'impadronisce completamente dell'udito catalizzandone l'attenzione ... parlando!!!

    Proprio così, all'ascolto, il Bandoneon possiede una voce più che un suono.

    Ora capisco cosa ti ha spinta a scrivere questi tuoi versi così coinvolgenti, meravigliosa Stefania.

    ***

    Complimenti, un bacio.

    cinzia

    RispondiElimina
  3. A volte non è indispensabile saperla fare una cosa, ma che quella cosa possa essere in grado di far vibrare corde e di risvegliare emozioni. Quindi, fai bene a non mollare. Poi in futuro deciderai tu se essere solo spettatrice o se continuare caparbiamente a praticarlo.
    Una cosa è certa: ti ha portato un gran bene e questo è già un ottimo motivo perché l'amore prevalga sull'odio.
    Prova ne è anche questa bella poesia sulla quale ci siamo già dette.
    Ma qui ti ripeto: sono contenta che tu abbia ricominciato a scrivere poesie. E ne aspetto altre nuove di zecca.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Dany:-) i tuoi consigli sono sempre preziosi;-) (parlo della poesia)
      Anch'io sono contenta di averla scritta, ma non mi ero fermata nello scrivere poesie, in questi mesi ne ho sfornate un po', non come ai tempi del club, certo, ma alcune sono uscite, dipende dall'ispirazione del momento;-) La poesia non si cerca, ma ti trova a lei;-) a differenza di un racconto o un romanzo che, invece, puoi scrivere solo usando fantasia ed esperienza;-)
      Bacione!

      Elimina