Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

sabato 21 settembre 2013

Numero 136 - Nuova porta - 21 Settembre 2013



SOLDATI

Si sta
come d'autunno
sugli alberi
le foglie.
(Ungaretti)

Chi non ricorda questa splendida poesia di Ungaretti? La conosco anch'io che al Liceo "bigiavo" spesso;-)
Ho voluto ricordarla perché si parla d'Autunno, anche se fu scritta per esprimere il concetto di precarietà dei soldati che, come foglie autunnali attaccate ad un ramo, possono cadere ogni istante, basta un soffio di vento... 
Mi fa pensare alla condizione dell'essere umano che poche volte si sofferma a pensare che, in fondo, siamo tutti "come d'autunno sugli alberi le foglie".
Sono un po' malinconica, "colpa" dell'Autunno che pure essendo una stagione spettacolare per i colori e per le giornate di sole che ci regala prima dell'Inverno, agisce sul mio stato d'animo spingendomi verso il letargo;-) e il desiderio molto "yin" di accoccolarmi dentro me stessa.

Ho scelto una nuova porta di copertina del Blog per dare il benvenuto a questa stagione e ho pensato che ogni stagione avrà la sua porta, come gli abiti che indossiamo che cambiano a seconda del clima:-)

Vi piace la porta scelta?

A me colpisce il turchese, come il cielo delle belle giornate autunnali, quelle foglie  che sono  rimaste come incastrate mentre la porta si chiudeva, lasciando uno spiraglio...

E trovo che abbia una bella luce.

Buon Autunno a tutti voi!
Che progetti avete per questi mesi a venire?



14 commenti:

  1. Per rispondere a queste domande o per lasciare un proprio pensiero, vi ricordo come si fa ad inserire il commento: sopra lo spazio dove dovreste scrivere il testo c'è una scritta che dice COMMENTA COME e sulla stessa riga trovate una piccola freccia sulla quale dovete cliccare; uscirà un elenco e cliccate su NOME/URL, si aprirà una nuova finestra e dovete scrivere il vs nome o nick dove c'è scritto NOME; poi cliccate su CONTINUA, inserite il testo e cliccate su PUBBLICA. Più facile di così!!!

    RispondiElimina
  2. Stefy..bellissima questa immagine..una porta e sempre simbolo di novita'..in oltre il colore turchese..da a questo significato..la voglia di ricominciare con Grande positivita'..le foglie sono il tocco malinconico del tempo che scorre..le foglie che cadono..si ingialliscono..ma attaccate disperatamente alla porta..simbolo della speranza che dietro ci sia Una nuova occasione..un'altra possibilita di essere felice...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella interpretazione! Molto suggestiva, poetica;-) Buona domenica, Elena!:-)

      Elimina
  3. grazie Stefi,la porta ha il colore che io preferivo da bambina,un colore che mi calma,l'unioo colore che sento "consistente",come avesse un suo peso,una sua densità.anche un suo sapore,perchè no.e mi piaceva conservare le foglie cadute,metterne qualcuna tra le pagine dei libri,percepire il loro profumo.Ungaretti mi ha sempre lasciato silenziosa,perchè con quelle poche parole esprime il tutto per me.e come avrai ben capito l'autunno è la mia stagione preferita,con il buio riposante che arriva presto e con la frescura delle sue giornate che mi portano tanti pensieri di rinascita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michela:-) singolare descrizione per il colore turchese, mi ha colpita: consistente come se avesse un peso e una densità... wow:-)
      Allora dedicheremo una puntata al turchese, il tuo colore preferito, ok?:-)))

      Elimina
  4. mascarello marilena22 settembre 2013 21:40

    Ottima scelta Stefania riguardo la poesia, da rileggere sempre con tutto il sentimento che regala!
    Questa nuova porta è splendida, il turchese sull'antico del legno, bellissimo! Ed è il colore del cielo delle belle giornate d'autunno che si confonde con i gialli -arancio delle foglie... buona serata..! non so se ti ho mandato la mia poesia "viale in autunno"? controllo o la posto su fb, eventualmente sarà un piacere condivderla con voi sul blog ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, il colore del cielo in Autunno, quando ci sono belle giornate, è proprio così, TURCHESE!:-)
      Uè, questa porta sta avendo successo, sono contenta!
      La poesia credo tu me l'abbia mandata, tra qualche giorno dedicherò un numero alle tue poesie:-)))

      Elimina
  5. Ungaretti.....
    era il mio preferito,breve , conciso,con poche parole diceva tutto quello che voleva esprimere....inoltre si studiava con poca fatica:))

    Passiamo alla porta,
    sicuramente una porta vissuta ,lo si capisce dalle venature del legno piuttosto invecchiato,dalla maniglia vacillante e da quell'azzurrino scolorito dalle stagioni passate . Quante volte è stata aperta e chiusa?
    Quante volte è stata aperta per mostrare il suo interno per poi essere chiusa ...a volte con delicatezza altre con violenza.Sicuramente l'ultima volta è stata chiusa trattenendo dietro di sè un piccolo autunno con i suoi colori e un pò di malinconia.

    Bella foto, secondo me ,però,più che una porta intesa come uscio è un'anta di....bho che ne sò , forse un mobile ...anzi, gli scuri di una finestra chiusi in fretta perchè si è alzato il vento autunnale carico di foglie.

    O ancora , una cassa di legno dove il giardiniere butta dentro lo sfalcio del prato e le foglie secche.

    A volte quando vedo un manufatto tipo questo, penso al lavoro che è stato fatto per costruirlo,il taglio dei listelli , inchiodarli,avvitare la maniglia e scegliere il colore per la finitura.
    Azzurro.
    Espressione attraverso l'arte.

    Saluti
    Daniele

    PS : mi piace l'idea della porta per ogni stagione.

    RispondiElimina
  6. Quante cose ispira questa porta turchese!:-) Io la vedo come un portone che dà su un cortile di quelle case di una volta...Oppure una porta che dà in un magazzino di campagna... Cosa ci sarà dietro la porta?
    E' aperta la ricerca per trovare la porta per il prossimo inverno:-)

    RispondiElimina
  7. Il turchese è il mio colore preferito, il colore del mare, del cielo, un colore che per me esprime gioia e calore.
    In questa fotografia c’è un contrasto tra il colore della porta chiusa e le foglie con il colore tipico autunnale, una porta consunta, aperta e richiusa chissà quante volte, per chissà quanti passaggi … capitoli aperti e chiusi.
    Personalmente mi intristisce, non amo l’autunno, a parte la bellezza dei colori nei suoi paesaggi, questo giallo e rosso delle foglie, questa ultima esplosione di colori prima di staccarsi dai rami e cadere e lasciare gli alberi spogli con i loro rami intrecciati.
    Vivo vicino al fiume e in questo periodo posso sempre godere di questa meraviglia della natura, questa trasformazione dal verde intenso ai colori bellissimi che spaziano dal giallo al rosso, che amo tantissimo e che di solito associo a qualcosa di vivo, ma in questo contesto assumono un significato diverso.
    Vivo questo contrasto con un po’ di tristezza, una stagione, l’autunno, di transizione che segna l’inesorabile passaggio dalla calda estate, stagione che io amo più di tutte, al freddo inverno, in cui tutto rallenta lasciando spazio a nuove o rinnovate emozioni
    Ma per fortuna, dietro ad ogni porta c’è sempre qualcosa di nuovo …

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ti piacesse il turchese... beh...l'avevo immaginato, Mrs Blue Night;-))))
      L'autunno è malinconico per definizione, e quindi un po' di tristezza è normale, ma come dici tu, ha dei colori bellissimi... E le porte, sono sempre nuove occasioni;-))

      Elimina
  8. Oh mia fantastica Fanianzata!

    Questa porta è strepitosa!

    Molto artistica. Evocativa. Racconta del tempo trascorso attraverso le fibre scrostate del legno; le foglie impigliate nell'uscio sono un 'promemoria' originale per chi varca questa soglia, a ricordare che l'azione del Tempo trasforma ogni cosa, niente rimane immutato, la vita è TRASFORMAZIONE continua, evoluzione fisica e mentale.

    Un istante dopo l'altro e tutto, già, non è più quello che era.

    Questa "blogcopertina autunnale" ben rappresenta questo nostro piccolo spazio espressivo e chi ne fa parte, mutevole, mai dello stesso colore.

    Ottima scelta, mia Fanidanz.

    cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sei saggia, Fidanzacinzia! ;-) Sapevo che ti sarebbe piaciuta la nuova porta, ti conosco;-)
      RI-SMACK:-)

      Elimina