Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

martedì 14 gennaio 2014

Numero 180 - Non confonderti con la tua storia - 14 Gennaio 2014


Occorre anzitutto essere centrati sul nuovo che deve venire, e non sulla propria storia. L'idea più sbagliata è infatti che "io sono la mia storia". Invece il passato è la nostra parte morta.
Niente di ciò che riguarda il tempo trascorso ha davvero importanza. Ciò che abbiamo fatto, quel che ci è successo, ormai se n'è andato. 
Guardiamo i bambini, i nostri maestri: ogni attimo li separa dal precedente. Ridono un secondo dopo aver pianto, perché niente si sedimenta, niente diventa zavorra: la loro mente è completamente operativa, agisce, non è impigliata in rimpianti, rimorsi, ripensamenti, e in tutti gli alibi che trattengono gli adulti.
(Raffaele Morelli)

1 commento:

  1. Per rispondere a queste domande o per lasciare un proprio pensiero, vi ricordo come si fa ad inserire il commento: sopra lo spazio dove dovreste scrivere il testo c'è una scritta che dice COMMENTA COME e sulla stessa riga trovate una piccola freccia sulla quale dovete cliccare; uscirà un elenco e cliccate su NOME/URL, si aprirà una nuova finestra e dovete scrivere il vs nome o nick dove c'è scritto NOME; poi cliccate su CONTINUA, inserite il testo e cliccate su PUBBLICA. Più facile di così!!!

    RispondiElimina