Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

venerdì 17 maggio 2013

Numero 82 - "Parlami d'amore" - 17 Maggio 2013


Scena finale del film "Parlami d'amore".
Stasera sono stanca e per rilassarmi mi piace guardare le scene dei film che ho più amato e questo è uno dei tanti.

Nicole, Sasha, lui molto più giovane, lei con la paura di rischiare. 

La determinazione di lui in questa scena finale mi piace da morire. 

Avete qualche episodio muy romantico da raccontare?

5 commenti:

  1. Per rispondere a queste domande, vi ricordo come si fa ad inserire il commento: sopra lo spazio dove dovreste scrivere il testo c'è una scritta che dice COMMENTA COME e sulla stessa riga trovate una piccola freccia sulla quale dovete cliccare; uscirà un elenco e cliccate su NOME/URL, si aprirà una nuova finestra e dovete scrivere il vs nome o nick dove c'è scritto NOME; poi cliccate su CONTINUA, inserite il testo e cliccate su PUBBLICA. Più facile di così!!!

    RispondiElimina
  2. ...?!?!?!?!?...

    ??Ma come!? Qui, nessuno ha niente da dire ?!?!?!

    Beh, in effetti, già non è facile raccontare di se stessi, poi, raccontarsi in amore è come camminare nudi e bendati sulla neve!

    Credo che la scena che hai proposto, tratta dal fim 'Parlami d'amore', coinvolga tutti noi che nella vita, spesso, non sappiamo (o non vogliamo) "GUARDARE DALLA PARTE GIUSTA", quella parte che fa più paura, che vuole metterci alla prova, che ci fa capire quanto costa rinunciare a se stessi solo per paura di vivere un amore, ma non una amore 'così', ma l'Amore della nostra vita.
    Quando si riesce a "guardare da quella parte" la vita diventa completa e non ci si sente più soli 'dentro'.

    cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, hai ragione Cinzia! E' difficile raccontarsi, mettersi a nudo: non è da tutti;-)
      "Guardare dalla parte giusta" a volte è difficile, proprio perché si è incastrati in una vita che pur non essendo quella che vorremmo, richiede un gran coraggio per decidere di volgere lo sguardo da "quella parte". I protagonisti del film, soprattutto lei, ha paura di guardare dalla parte giusta per preconcetti sull'età con i quali cresciamo, come se l'amore avesse delle regole alle quali attenersi per forza: la donna più giovane, l'uomo più grande; se è il contrario, apriti cielo! La scena mi piace tanto perché lui, quello più giovane dei due e quindi, in teoria, quello più immaturo, è invece chi tra i due dimostra sicurezza e voglia di non buttare via quell'amore ma di volerlo con tutte le sue forze: non la lascia andar via. Ah, che romantico! Per dirla alla Facebook: mi piace, mi piace, mi piace;-)

      Elimina
  3. nel descrivere l'amore difficile sei stata maestra nel tuo libro "Tre il numero imperfetto".sviluppiamo questo argomento?si possono aprire tante interessanti discussioni perchè il libro non solo è molto ben scritto,è pure ricchissimo di passaggi emozionanti che spiegano bene gli sviluppi e il coraggio dell'amore.naturalmente non raccontiamo la trama così chi non l'ha ancora letto lo farà prestissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, Michela, sono molto contenta e sorpresa per questo tuo intervento! "Maestra" nel descrivere l'amore? Che complimento! Speriamo che tu resti della stessa opinione quando leggerai DENTRO L'AMORE che uscirà per Giugno;-)
      Parlare di "TRE.Il numero imperfetto." Perché no? Ma difficile parlarne senza svelare la trama...

      Elimina