Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

giovedì 7 marzo 2013

Numero 11 - Story - 7 Marzo 2013


Adoro Fabian Perez e i suoi dipinti.
Ne ho scelti cinque tentando di costruire una storia attraverso le immagini. Però mancano le parole, forse perché sono entrata in una fase Yin e preferisco che le parole le troviate voi;-)
Anzi, sarà interessante vedere come ognuna di voi avrà la sua visione personale sui dipinti traendone differenti sensazioni.












Quest' ultima è dedicata a Raquel che è in dolce attesa:-))) ma può essere anche la finale della storia;-)




17 commenti:

  1. Per rispondere a queste domande, vi ricordo come si fa ad inserire il commento: sopra lo spazio dove dovreste scrivere il testo c'è una scritta che dice PUBBLICA COME e sulla stessa riga trovate una piccola freccia sulla quale dovete cliccare; uscirà un elenco e cliccate su NOME/URL, si aprirà una nuova finestra e dovete scrivere il vs nome o nick dove c'è scritto NOME; poi cliccate su CONTINUA, inserite il testo e cliccate su PUBBLICA. Più facile di così!!!

    RispondiElimina
  2. E' una storia d'amore... dalla nascita al concepimento di un'altra vita... una bella storia che continuerà il suo svolgimento a tre, tre persone unite dall'amore, che potranno darsene in modi differenti ma tutti ugualmente attivi, per mantenere vivo un rapporto che sicuramente vivrà anche momenti meno belli ma... l'amore vince su tutto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anch'io la vedo come una bella storia d'amore, due che s'incontrano in un locale, lui un bel tenebroso;-), ballano insieme, poi lui le fa la sorpresa di suonarle il campanello etc etc:-)))
      Hai ragione, l'amore vince su tutto, nonostante i momenti difficili che inevitabilmente arrivano... Se è amore, l'amore unisce e si risolve tutto insieme:-)

      Elimina
  3. Grazie Stefania!
    Poco da aggiungere alle vostre parole. Ieri si parlava di viaggi, quale viaggio migliore dell'amore?
    Una curiosità, sapete dirmi che fiori ha in mano questo uomo senza volto? A me sembrano dei gigli... un po' insolita come scelta, non vi pare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Raquel:-)
      A me sembra che siano rose dal color lavanda :-OOO

      Elimina
  4. una bellissima sequenza di immagini..io però vedo questo:una donna che guarda un uomo pensieroso,un ballo sensuale ma forse un po' triste perchè concede sensazioni intense ma nessuna speranza a un continuo.nella terza immagine la donna è sola in casa,immersa nel sogno di una lettura mentre l'uomo quasi sconosciuto è fuori dalla sua porta,che non gli verrà aperta,la donna è in attesa di un figlio.mi piace molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella interpretazione, Michela! Per niente scontata! Brava! Però un po' triste, neh... Perché pensi che la porta (si torna alle porte;-)...) non gli verrà aperta?

      Elimina
  5. perchè immagino che la donna del quadro si sia ritirata in tempo dopo essersi affacciata in un burrone..ovviamente metaforico..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo, questa tua interpretazione è molto interessante!!
      Sì, potrebbe avere intuito che lui l'avrebbe fatta soffrire e ha tirato i remi in barca prima che la situazione sfuggisse di mano...
      Mi piace:-)
      Però, allora, il figlio di chi è?

      Elimina
  6. Blog Ippolita la regina della litweb8 marzo 2013 08:43

    http://trollipp.blogspot.it/2013/03/ho-visto-donne.html

    ciao

    per l'otto marzo
    un mio blog di auguri

    RispondiElimina
  7. Grazie Ippi:-)) sei molto gentile e carina, come sempre!
    Un pensiero anche a te in questo giorno particolare.

    RispondiElimina
  8. Grazie Stefania,

    non conoscevo Fabian Perez ed i suoi dipinti e ti ringrazio per avermelo fatto scoprire ed apprezzare.

    Ho osservato i suoi lavori, lo trovo elegante ed attento nel tratto; mi piacciono molto le sue atmosfere "fumose" e notturne.

    Esalta la figura femminile in modo molto raffinato e ha un'attitudine naturale, quella di trasmettere l'emozione del soggetto dipinto tramite lo sguardo, il movimento, la posizione del corpo.
    Questo è quello che ho avvertito guardando le gallerie dei suoi quadri. Condivido molto il tuo interesse per questo artista.

    Ora, gioco un pò con le parole e la fantasia, come tu hai invitato a fare.

    1° dipinto - In questo primo quadro, Fabian Perez si trova in un locale di Buenos Aires, ispirato, sta scrivendo l'ultimo capitolo del suo libro.
    Accanto, si trova la sua compagna, Lupe, che adora osservarlo mentre è in preda al suo istinto creativo; che sia pittura, scultura od altro, incontra completamente la sua anima condividendone il momento, in silenzio, solo osservandolo, assaporando un bicchiere di Merlot, succoso e fruttato.

    2° dipinto - I due personaggi del libro che Fabian sta scrivendo sono raffigurati in questo secondo quadro: Elmer e Kàmala, amanti tormentati dalla loro stessa passione che pretende tutto e stravolge ogni giorno della loro vita insieme.

    3° dipinto - Kàmala ama moltissimo leggere, come ogni suo libro, anche questo l'ha "attirata" tra le sue pagine da uno scaffale della sua libreria preferita, piccola, quasi intima.
    Ha passato tutto il pomeriggio a leggere, non credendo a quello che le scorreva sotto gli occhi; ora, sta iniziando l'ultimo capitolo di questo romanzo che parla di una storia d'amore struggente ma incomprensibile tra una donna, Kàmala, ed un uomo, Elmer.
    E' la loro storia, così come l'hanno vissuta, sembra quasi che l'autore, Fabian Perez, abbia avuto un suo punto d'osservazione misterioso su questa storia, anche nei loro momenti più profondi e privati.
    Kàmala, leggendo quelle pagine, ha pianto in alcune, in altre ha riso molto, si è emozionata con i brividi sulla pelle, come stesse leggendo il suo diario personale.
    Ora, sta leggendo il suo futuro, l'epilogo della sua storia, in questo ultimo capitolo, ma...qualcuno sta bussando alla sua porta...

    4° dipinto - Elmer ha trovato la forza di tornare alla porta di Kàmala: vuole spiegarsi, ha bisogno di lei, sa che nonostante i caratteri esplosivi, la loro è una storia destinata a continuare per sempre.
    Ma, conosce Kàmala e la sua caparbietà, sa che non sarà facile, che dovrà combatterla.
    Kàmala apre la porta e vive il suo futuro, già scritto in un'altra dimensione passata su di un libro, dalla mente visionaria di Fabian Perez.

    5° dipinto - In questo ultimo quadro è raffigurata Lupe, compagna di Fabian, in attesa del loro bambino che vogliono chiamare Elmer.


    ...ciò che da sempre e per sempre si ama, si conosce già profondamente in sè stessi senza capire...

    Grazie Stefania, che divertimento, grazie!!!

    cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, Cinzia! Stasera mi hai inchiodata al video del pc con questa interpretazione dei quadri di Perez! Sono ammirata da tanta fantasia e da tanta creatività! Cavolo, sono entusiasta!! Brava, bravissima!
      Applausi!! :-))))))))

      Elimina
  9. Vorrei rubarti il grembo
    farlo mio
    per esser più vicina a te
    liberi d'ogni dio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, Brunaccio, che ingresso! ;-)
      Intanto benvenut-issimo;-) Sei beato tra le donne e quindi ti conviene approfittarne:-)))
      Quattro versi muy belli:-))
      Grazie, Bruno:-)

      Elimina
  10. ..be ..io provo..

    Seee,la fa facile lei , Stefania,dice sei uno scrittore in erba...stupiscimi..,ma come si fa a costruire una storia da una sequenza di immagini?
    Adesso sono qui seduto che penso a qualcosa di originale,ma è impossibile,è già tutto scritto nelle nostre menti:
    Loro si incontrano per puro caso in un locale notturno,infatti lei è vestita di tutto punto per andare a ballare ma non ha un cavaliere e
    lui immerso nei suoi pensieri mentre tenta di scrivere una lettera ,non ne è molto convinto.
    L'iniziativa,si vede subito ,la prende lei ,si alza e gli dice:"Smetti di scrivere tanto è inutile,lei non tornerà"
    ..Lui sobbalza e pensa "diavolo di una donna come a fatto a sapere..."ma lei con voce sensuale lo incalza:"alzati e balla che mi sento sola anch'io".
    Si,l'iniziativa l'aveva presa lei ma il ballo,è chiaro ,lo conduceva lui.
    Lui nei giorni seguenti ha saputo creare in lei l'attesa,l'aspettativa che ogni donna ha verso il proprio uomo e che non vede l'ora di confessare
    tutti i loro incontri al suo diario.
    Lui ogni giorno la riempie di atenzioni ,quando bussa alla porta e attende che lei apre sono i sette secondi(li conta ogni volta )
    più belli della giornata ,è questa breve attesa che fa palpitare il cuore,le mani sudaticce che stringono i fiori e la sensazione di vuoto nello stomaco,
    che infuocherà di li a poco il loro amore.
    Un amore che,lo hanno voluto ,porterà ad una nuova vita...coronamento di un incontro che non sarebbe potuto mai avvenire se solo lei....
    Qui il finale stavolta non lo scrivo voglio introdurre un nuovo genere di racconto(ma forse c'è gia,non so..non mi intendo)manca la frase finale,il motivo
    per cui tutta la storia a avuto inizio.
    Ma mi conosco porto a termine le cose che inizio e tra un po' mi verrà in mente qualcosa vediamo ci sono diverse possibilità...tutte buone...
    la più semplice: ....quella sera non avesse preso l'iniziativa.
    la più romantica:....quella sera non si fosse innamorata di lui soltanto guardandolo scrivere.
    la più tecnica :....quella sera non si fosse rotta il tacco della scarpa perdendo così l'ultimo autobus per tornare a casa.
    la più ciucca:....quella sera non avesse bevuto abbastanza vino da prendere coraggio e parlare con lui.
    la più vera:.....quella sera non avesse fatto caso al grosso anello di diamante che lui portava al dito.
    (andò con lui perche era ricco)
    hei non ve la prendete è solo un racconto
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-D Bella story! Hai dato voce e vita ai quadri e ai personaggi con uno stile molto diretto e un velo di ironia nei possibili finali;-) Molto piaciuta la tua versione della story!;-) Come finale io scelgo "la più romantica":-)

      Elimina