Dipende da dove vuoi andare

Dipende da dove vuoi andare
nuovo romanzo ordinabile su Amazon

martedì 23 aprile 2013

Numero 58 - Monologhi nel cinema - 23 Aprile 2013

Che ne pensate di questo monologo tratto dal film 
"Big Kahuna"?
Non ha importanza aver visto o no il film, consideriamo il monologo in se stesso e parliamone;-)

13 commenti:

  1. Per rispondere a queste domande, vi ricordo come si fa ad inserire il commento: sopra lo spazio dove dovreste scrivere il testo c'è una scritta che dice COMMENTA COME e sulla stessa riga trovate una piccola freccia sulla quale dovete cliccare; uscirà un elenco e cliccate su NOME/URL, si aprirà una nuova finestra e dovete scrivere il vs nome o nick dove c'è scritto NOME; poi cliccate su CONTINUA, inserite il testo e cliccate su PUBBLICA. Più facile di così!!!

    RispondiElimina
  2. Molto molto bello, vero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anto:-) mi fa piacere ti sia piaciuto:-)) E' molto "vero", sono d'accordo;-)

      Elimina
  3. Questo è davvero un sincero e buon consiglio, ma i giovani non tollerano molte cose dei 'grandi', tra le quali al primo posto ci sono i 'buoni consigli'.

    Questo discorso lo può condividere solo una persona matura, che ha già fatto una buona parte di strada.

    Il giovane non è in grado di approvarlo completamente, pur riconoscendovi una parte di verità, troverà sempre il modo per ribattere: 'Sì, però...' e questo 'però' rappresenta pienamente l'inconsapevole inesperienza della giovinezza, che quanto più è spontanea, tanto più risulta perfetta.

    Proprio perchè in crescita, la giovinezza non può aver già compreso se stessa, sarebbe troppo facile e troppo noioso vivere.

    Trovo sia giusto, per tutti, in questo modo: crescere e scoprire, ad un certo punto, guardando indietro, che la vira ci ha sempre incontrati nella nostra migliore fioritura stagionale, nonostante noi pensassimo sempre di avere qualcosa fuori posto, dentro e fuori.

    cinzia

    RispondiElimina
  4. Il tuo ultimo pensiero è davvero bello, Cinzia: "crescere e scoprire, ad un certo punto, guardando indietro, che la vita ci ha sempre incontrati nella nostra migliore fioritura stagionale, nonostante noi pensassimo sempre di avere qualcosa fuori posto, dentro e fuori."
    Questo monologo mi colpì molto quando lo vidi per la prima volta e successe tanti anni fa, quando ero molto più giovane;-) però lo apprezzai e "accettai il consiglio" ;-)
    Cmq il "consiglio" di questo monologo vale anche per noi;-) Per esempio, io solo da pochissimo ho capito cosa voglio fare della mia vita;-)
    Bacione, Cinzia, e speriamo che sia vicino il prossimo cappuccino;-) (che fa anche rima;-)...)

    RispondiElimina
  5. Bel discorso, belle parole, ma poi penso che, all'atto pratico, solo in pochi riescano a seguire i consigli. Alla fine ognuno si lascia trascinare dalla vita e dal proprio carattere, almeno credo.
    Soprattutto quando si è giovani. Dici bene Stefy. Tu da pochissimo hai capito cosa voler fare della tua vita. E anch'io e chissà quanti altri.
    Credo che la maturità sia quella che, con più probabilità, porta sulla giusta via.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai, ma no, perché dici che sono consigli difficili da mettere in pratica? In fondo parla di cose semplici, assolutamente attuabili e credo che già in parte si sia già su quella lunghezza d'onda;-) Molto più difficile attuare la legge di attrazione o capire se la nostra Via ha un cuore;-)

      Elimina
    2. Non intendevo questi consigli in particolare, piuttosto intendevo dire che, di solito, soprattutto quando si è giovani, si tende a fare più di testa propria, mentre si è sicuramente meno propensi a seguire i consigli in generale.

      Elimina
    3. Questo è vero... Quando si è giovani si pensa che chi è più grande di noi non abbia capito niente della vita e che invece la Verità sia in mano a chi è "pivello":-))) Per i giovani o è bianco o è nero, e invece con gli anni si capisce che esiste un mondo di sfumature...

      Elimina
  6. Bene si comincia bene, questo monologo l ho memorizzato nel mio pc, in un cd e come testo scritto.... ANCHE LA VOCE CHE SPIEGA LA TROVO RILASSANTE :) cerchiamo di conoscere i nostri genitori,cerchiamo di evitare riviste di bellezza e tanto altro ........per me tutto vero. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leila:-) benvenuta in questo luogo molto vivace:-) se scorrerai all'indietro ti farai un'idea di ciò di cui parliamo qui dentro. C'è un sacco di energia, grazie a tutte le mie collaboratrici splendide e a qualche maschietto che sta dando il suo prezioso contributo al confronto di idee:-)

      Elimina
  7. Bel monologo, non si può fare tutto ciò che consiglia ma sicuramente cercare di vivere bene è una gran cosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cercare di vivere bene dovrebbe essere l'unica nostra missione;-)dici bene, Lu;-)
      p.s. ma non sei venuta a prendere il the nella casa del Blog, come mai??;-)

      Elimina